ALL’IIC DI SAN FRANCISCO “LE VERITÀ SULL’OLIO D’OLIVA ITALIANO”

 

ALL’IIC DI SAN FRANCISCO "LE VERITÀ SULL’OLIO D’OLIVA ITALIANO"

SAN FRANCISCO\ aise\ – L’Italia, mediamente, esporta ogni anno 130.000 tonnellate di olio di oliva negli Stati Uniti che, come fa sapere l’Unaprol, il consorzio olivicolo italiano, con un controvalore di oltre 1 miliardo e 300 milioni di euro, rappresentano il mercato più interessante per l’export del nostro made in Italy.
Proprio negli Stati Uniti, a San Francisco si parlerà nei prossimi giorni di quella che è una delle eccellenze italiane più conosciute la mondo. L’appuntamento attorno a “Le verità sull’olio d’oliva italiano” è per martedì 21 giugno, dalle ore 18.30 alle 20.30, all’Istituto Italiano di Cultura, che lo ha promosso nell’ambito delle serie di incontri “Food and Wine Series”, curati da Viola Buitoni e Orietta Gianjorio.
In questo caso il pubblico avrà la possibilità di conoscere e apprezzare le caratteristiche del prodotto made in Italy, ma non solo. Potrà dare risposte a curiosità e dubbi: con tutto il risalto dato dai media alla produzione dell’olio di oliva italiano, come riconoscerlo? “Vieni con tutti i tuoi dubbi e domande per imparare ad interpretare la percezione visiva, olfattiva e del gusto per poter valutare un ottimo olio d’oliva” è l’invito che arriva dall’Istituto Italiano di Cultura di San Francisco.
Oltre al dibattito, spazio al gusto: l’evento include, infatti, una degustazione guidata da Orietta Gianjorio, assaggiatrice qualificata di olio d’oliva, e una conferenza con l’esperta di cibo italiano e insegnante di cucina Viola Buitoni. Al centro del dibattito i migliori usi dell’olio d’oliva in cucina a seconda delle loro caratteristiche e la loro provenienze. (aise)