TU LASCERAI OGNI COSA DILETTA: I EDIZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO SULL’ESODO DEI GIULIANO – DALMATI

TU LASCERAI OGNI COSA DILETTA: I EDIZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO SULL’ESODO DEI GIULIANO - DALMATI

 

ROMA\ aise\ – Al via la prima edizione di “Tu lascerai ogni cosa diletta … L’esodo dei giuliano-dalmati dalle terre dell’Adriatico orientale”, il concorso letterario che si propone di reperirepoesie e racconti brevi sul tema dell’abbandono della terra natale e sulle emozioni che hanno accompagnato i momenti tragici dell’esodo.
Il concorso è promosso dal Comune di Roma, in collaborazione con le Associazioni della Casa del Ricordo in occasione della ricorrenza sul trattato di pace di Parigi firmato il 10 febbraio 1947 in cui le province di Pola, Fiume, Zara, parte della città di Gorizia e dei dintorni di Trieste furono ceduti alla Jugoslavia.
Il titolo del concorso intende interpretare il verso di Dante, cui l’antenato Cacciaguida comunica l’inappellabile e tremenda profezia dell’esilio, che lo obbligherà ad abbandonare ogni cosa, staccandosi in modo lacerante dai luoghi amati e da tutti gli affetti, facendogli acquisire la virtù dell’umiltà, del distacco e della tolleranza, offre un’occasione per riflettere sulla grande tragedia degli esuli italiani costretti a lasciare casa e beni e a fuggire con ogni mezzo dalla loro terra natale, verso luoghi dove poter ricostruire una nuova vita e mantenere la propria identità nazionale.
Il concorso – il bando è disponibile qui – è rivolto a tutti, italiani e stranieri, purché maggiorenni.
Il termine di partecipazione entro cui dovranno essere presentati elaborato e domanda è fissato per le ore 12.00 del 29 aprile 2016.
A conclusione del concorso, sarà organizzata una serata-evento presso la Casa del Ricordo via di San Teodoro n. 72, durante la quale avverrà la cerimonia di premiazione dei vincitori per ciascuna sezione. (aise)