PENSIONATI UE: DETRAZIONI D’IMPOSTA ONLINE

ROMA\ aise\ – I pensionati residenti in uno dei paesi membri dell’Unione Europea (UE) o in uno stato aderente all’Accordo sullo Spazio Economico Europeo (SEE), che producono almeno il 75 per cento del reddito complessivo imponibile in Italia, possono continuare a fruire delle detrazioni d’imposta previste dalla legislazione fiscale italiana attestando all’Inps, in qualità di sostituto d’imposta, i requisiti previsti dal decreto del Ministero dell’Economia e Finanze del 21/09/15.
È quanto ricorda l’Istituto di previdenza spiegando che il percorso di accesso alla nuova procedura di richiesta, disponibile sul sito istituzionale per i pensionati muniti di Pin, è: Servizi Online>Accedi ai servizi>Servizi per il cittadino>Fascicolo previdenziale cittadino>Decreto 21/09/2015.
In alternativa, i pensionati interessati possono richiedere assistenza gratuita ad un ente diPatronato per poter inoltrare all’Istituto l’attestazione dei requisiti previsti dal decreto del Ministero dell’Economia e Finanze del 21/09/15. A tal scopo, è stata resa disponibile anche ai Patronati una nuova procedura che consente loro di inoltrare l’attestazione dei requisiti previsti per conto dei pensionati interessati, accessibile seguendo il percorso: Home page del sito Inps > Accedi ai servizi > Per tipologia di utente > Patronati > Servizi per i Patronati > Servizi > Gestione Residenti Estero > Decreto 21/09/2015.
L’Inps, infine, sottolinea che per poter fruire delle detrazioni d’imposta per l’anno 2015 è necessario per i pensionati interessati attestare all’Inps i requisiti previsti dal decreto 21/09/15 entro e non oltre il 15 dicembre 2015, pena la relativa revoca. (aise)