L’ECONOMIA DELL’IMMIGRAZIONE: A ROMA IL RAPPORTO DELLA FONDAZIONE MORESSA

L’ECONOMIA DELL’IMMIGRAZIONE: A ROMA IL RAPPORTO DELLA FONDAZIONE MORESSA

 

ROMA\ aise\ – “Stranieri in Italia, attori dello sviluppo” è il titolo del Rapporto sull’economia dell’immigrazione stilato dalla Fondazione Moressa, che verrà presentato a Roma il prossimo 22 ottobre.
Nel 2014 in Italia è entrata in vigore la nuova disciplina generale sulla cooperazione internazionale allo sviluppo, che assegna per la prima volta un ruolo preminente alle comunità immigrate. Inoltre, l’Unione europea ha dichiarato il 2015 anno europeo per lo Sviluppo, dedicandolo all’azione esterna dell’Unione e al ruolo dell’Europa nel mondo. Il contesto normativo italiano e la cornice europea rivestono un significato importante nella vita dei 5 milioni di stranieri residenti in Italia, divenuti ormai una componente economica importante non solo per il nostro paese (in termini di imposte pagate, contributi previdenziali pagati e ricchezza prodotta) ma anche per i paesi d’origine, attraverso le rimesse inviate in patria e le sinergie attivate tra le due economie.
A fare gli onori di casa Ermenegilda Siniscalchi, Capo Dipartimento per le Pari Opportunità di Palazzo Chigi. Quindi, Stefano Solari, Direttore scientifico della Fondazione Leone Moressa presenterà i dati del Rapporto.
Seguirà una tavola rotonda con Khalid Chaouki, Coordinatore intergruppo parlamentare immigrazione, Alessandra Barberi, Dirigente UNAR, Federico Soda, Direttore OIM – Ufficio di coordinamento per il Mediterraneo, Stefania Congia, Direzione Generale Immigrazione, Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, Indra Perera, Presidente CNA world Roma.
Invitati per le Conclusioni il Ministro dell’Interno Angelino Alfano e il Sottosegretario al Ministero del lavoro Franca Biondelli. (aise)