Aerospazio, Bernardo (AP): ratifica accordo Italia-Usa semplifica rapporti Asi-Nasa

(AGENPARL) – Roma, 29 set 2015 – “Con la ratifica dell’accordo tra il Governo italiano e quello degli Stati Uniti per la cooperazione nell’esplorazione e nell’uso dello spazio cosmico, che abbiamo discusso oggi in Commissione, viene sancito un ulteriore passo in avanti nelle relazioni diplomatiche tra i due Stati. Esso rende operativo l’accordo italo-statunitense firmato a Washington il 19 marzo 2013 che fa parte del Trattato sullo spazio extra-atmosferico del 1967 e che impone agli stati firmatari di utilizzare solo a scopo pacifico l’orbita terrestre, la Luna e gli altri corpi celesti. Attualmente sono in vigore per l’Italia accordi bilaterali dello stesso tipo con Cina, Argentina e Russia”. A dirlo è Maurizio Bernardo, Presidente della Commissione Finanze della Camera e deputato del Gruppo Area Popolare (Ncd-Udc).

“Nello specifico, con la ratifica, – continua il Presidente – sarà più facile per l’Italia assumere determinati impegni. Si tratta, infatti, di un accordo quadro che farà da cornice normativa generale in cui inserire gli accordi operativi tra le Agenzie spaziali nazionali (rispettivamente Asi per l’Italia e Nasa per gli Stati Uniti) e non si dovrà più ricorrere a scambi di note verbali tra le diplomazie. Inoltre, l’accordo non presenta alcun impatto normativo sull’ordinamento nazionale in materia di attività spaziali ed è coerente con le finalità dell’Asi (Agenzia spaziale italiana)”.

Advertisements