FRONTEX: PIÙ DI 100MILA MIGRANTI IN UN MESE

FRONTEX: PIÙ DI 100MILA MIGRANTI IN UN MESE

 

BRUXELLES\ aise\ – A luglio i migranti che hanno varcato i confini europei sono stati 107.500, più del triplo del luglio 2014. È la prima volta che in un solo mese si superano i 100mila arrivi. Questi i drammatici dati diffusi ieri da Frontex.
Da gennaio a luglio, dunque, sono arrivati in Europa 340mila migranti: erano 123.500 nello stesso periodo dell’anno scorso (280mila in tutto il 2014). Situazione critica soprattutto inGrecia, Italia ed Ungheria.
È una situazione di emergenza per l’Europa, che richiede dunque che tutti gli stati membri supportino le autorità nazionali che stanno accogliendo migranti”, ha ribadito ieri il direttore esecutivo di Frontex, Fabrice Leggeri.
“Frontex ha chiesto agli stati membri di aumentare sostegno e personale per supportare le operazioni di accoglienza in Grecia ed Ungheria”, ha aggiunto Leggeri ricordando che “la Commissione Europea ha approvato programmi nazionali proprio per assegnare significative risorse economiche agli stati membri chiamati ad affrontare tali emergenze”.
A luglio, i migranti sono arrivati soprattutto dal Mare Egeo (quasi 50.000), sbarcando soprattutto nelle isole greche di Lesbo, Chios, Chios, Samos e Kos.
L’Italia ha accolto più di 20mila migranti nell’ultimo mese: 90mila dall’inizio dell’anno.
Nove migranti su dieci arrivano in Italia dalla Libia: provengono soprttutto da Eritrea e Nigeria.
Quanto all’Ungheria, i confini dei Balcani Occidentali sono stati attraversati da 34.800 persone.(aise)