EXPO/ GENTILONI: ECCEZIONALE CONFRONTO INTERNAZIONALE

 EXPO/ GENTILONI: ECCEZIONALE CONFRONTO INTERNAZIONALE

 

ROMA\ aise\ – Domani, 1 maggio, prende avvio l’Esposizione Universale di Milano, la più grande manifestazione di portata internazionale che l’Italia ospiterà nei prossimi anni.
“EXPO sarà un’occasione eccezionale di confronto e di collaborazione per la comunità internazionale, chiamata a fornire risposte credibili alla sfida globale di assicurare un’alimentazione buona, sana, sufficiente e sostenibile a tutta l’umanità”, ha detto il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni, alla vigilia dell’inaugurazione.
“L’ampia adesione internazionale all’EXPO e l’alto profilo delle visite istituzionali attese a Milano nel corso dei sei mesi dell’Esposizione”, ha aggiunto Gentiloni, “sono il segno dell’efficacia dell’azione svolta dalla Farnesina, che ha dato vita ad una grande mobilitazione in tutto mondo a sostegno di EXPO Milano, con oltre 1000 eventi promozionali e di comunicazione realizzati dalla nostra rete diplomatica e consolare”.
Con l’adesione di circa 140 fra Paesi e Organizzazioni Internazionali, è stato pienamente raggiunto l’obiettivo di partecipanti ufficiali concordato con il Bureau International des Expositions (BIE). I visitatori potranno visitare 54 padiglioni nazionali – un numero record nella storia delle Esposizioni Universali – oltre a 9 cluster tematici che, raggruppando i restanti partecipanti attorno a una tipologia di produzione alimentare condivisa o a un comune ambiente climatico ed ecologico, costituiranno una delle dimensioni più innovative di Expo Milano 2015.
Con la giornata inaugurale prenderà avvio anche un intenso programma di eventi e visite istituzionali da tutto il mondo: un certo numero di delegazioni estere sono attese già domani, mentre nell’arco dei sei mesi dell’Esposizione il focus sarà sulle oltre 115 “giornate nazionali” in occasione delle quali ciascun Paese o Organizzazione partecipante godrà di una speciale visibilità.
Numerose le personalità estere attese a Milano nel corso del semestre di EXPO; fra queste il presidente francese François Hollande, il primo ministro spagnolo Rajoy, il presidente austriaco Fischer, quello tedesco Joachim Gauck, la presidente del Cile Michelle Bachelet e il presidente russo Vladimir Putin. A suggellare idealmente la dimensione internazionale di EXPO sarà la visita del segretario generale Ban Ki-moon, atteso a Milano il 16 ottobre prossimo in coincidenza con la celebrazione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, che sottolineerà il profondo legame tra il tema dell’esposizione “Nutrire il pianeta, Energia per la vita” e gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (MDG) promossi dall’ONU. (aise)