ENRICO, MANOLO E TUTTI GLI ALTRI: SUL “CORRIERE DELLA SERA” LE STORIE DEGLI ITALIANI DETENUTI ALL’ESTERO

ROMA\ aise\ – Sono 3.422 gli italiani detenuti all’estero. Da Enrico “Chico” Forti, detenuto negli Stati Uniti a Manolo Pieroni, in carcere in Colombia: a loro oggi il “Corriere della sera” online dedica un foto-articolo di Fabio Polese.

“La storia che ha colpito i due nostri connazionali, Sandro De Simone e Massimo Liberati, arrestati in Gambia, con l’accusa di presunte violazioni per una rete da pesca le cui maglie, sarebbero di 68 millimetri invece dei 72 previsti, non è – purtroppo – un caso isolato”, scrive Polese. “Nel mondo, infatti, secondo l’Annuario statistico pubblicato dalla Farnesina – con dati aggiornati al giugno 2014 – sono 3.422 gli italiani detenuti lontano dalle patrie galere: 2.625 sono detenuti in Paesi dell’Unione europea, 161 nei Paesi extra Ue, 490 nelle Americhe, 59 nella regione mediterranea e in Medio Oriente, 12 nell’Africa subsahariana e 75 in Asia e Oceania. In Europa il Paese con più detenuti italiani è la Germania. Le carceri tedesche “ospitano” 1.218 connazionali”.
Seguono sei schede, dedicate ad altrettanti connazionali detenuti ora o nel passato, o, purtroppo, morti in un carcere straniero: Enrico “Chico” Forti, in carcere negli Stati Uniti; Manolo Pieroni, detenuto in Colombia; Roberto Berardi, imprigionato in Guinea Equatoriale; Tomaso Bruno ed Elisabetta Boncompagni, liberi dopo 5 anni in India; Mariano Pasqualin, morto in una prigione della Repubblica Domenicana. (aise)

Advertisements