RINNOVO COMITES: PROSEGUE L’ITER A MONTECITORIO

ROMA\ aise\ – Continua alla Camera l’iter del decreto che proroga le missioni internazionali e dispone le elezioni dei Comites. Breve passaggio, ieri, in Aula dove i deputati sono stati impegnati soprattutto con l’audizione del Ministro Alfano sul terrorismo di matrice religiosa: in particolare, l’Aula ha approvato, con 260 voti di differenza, la proposta dei relatori di maggioranza Galli (Difesa) e Marazziti (Esteri), per un rinvio del decreto alle Commissioni al solo fine, ha precisato, “di esaminare gli emendamenti presentati dal Governo e i relativi subemendamenti, nonché le condizioni espresse dalla Commissione bilancio, volte a garantire il rispetto dell’articolo 81 della Costituzione”, tutte disposizioni riferite alle missioni internazionali.

Sempre ieri, la Commissione Bilancio ha reso parere non ostativo al decreto: con riguardo all’articolo 10 – quello sui Comites – il relatore, Parrini, ha solo messo in evidenza l’opportunità di avere un chiarimento “circa la portata applicativa della norma, alla luce di quanto evidenziato nella relazione tecnica. Infatti, mentre la norma prevede che i componenti dei seggi, individuati dal comitato elettorale circoscrizionale, non ricevano alcun compenso o rimborso spese, comunque denominato, la relazione tecnica, nel quantificare gli oneri derivanti dal ricorso al sistema di voto per corrispondenza, pari ad euro 6.946.878, computa anche i compensi da attribuire ai membri delle sezioni elettorali (euro 226.518)”.
A chiarire la questione la nota tecnica della Corte dei Conti presentata ieri in Commissione dal sottosegretario Legnini: in pratica, la Corte spiega che quanto previsto dalla norma (scrutatori non pagati) si applicherà alle elezioni che si svolgeranno dopo la riforma della legge, cioè quando entrerà in vigore il voto elettronico. Visto che quest’anno si voterà ancora per corrispondenza, precisa la Corte, ci saranno ancora schede da scrutare: a chi lo farà, quindi, sarà dato un compenso.
Il decreto tornerà in Aula oggi pomeriggio. (aise)