Viaggiare Sicuri: Avvisi particolari Stati Uniti America Stati Uniti America Diffuso il 25.02.2014. Tuttora valido.

Stati Uniti America

Diffuso il 25.02.2014. Tuttora valido.

Ingresso nel Paese

A seguito del crescente rischio di attentati e di atti terroristici, le Autorità americane hanno rafforzato i programmi di controllo alle frontiere sui viaggiatori in partenza e in arrivo dall’estero. Intensificati anche i controlli sui voli domestici.

Nei maggiori scali aeroportuali degli Stati Uniti sono stati introdotti per il controllo passeggeri veri e propri “body scanners”, sistemi accurati di controllo elettronico a bassa emissione di raggi X.

A partire dal 12 gennaio 2009 è obbligatorio ottenere una autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization) per potersi recare negli Stati Uniti nell’ambito del programma “Viaggio senza Visto” (Visa Waiver Program). A tal riguardo si consulti la Scheda alla voce: Informazioni generali – Documentazione necessaria per l’ingresso nel Paese.

Si ricorda inoltre che – dal 26 giugno 2012 – è obbligatorio, per tutti i minori in viaggio, possedere un passaporto individuale. Per maggiori informazioni al riguardo, si raccomanda di consultare il Focus“Prima di partire – Documenti per viaggi all’estero di minori”.

Sicurezza

Si ricorda che nelle zone caraibiche (Florida, Caraibi, Golfo del Messico fino all’Alabama, Louisiana, Mississippi e Texas) possono verificarsi – soprattutto da giugno a novembre – fenomeni ciclonici (uragani, tempeste tropicali, tornado ecc.). Per maggiori informazioni su rischi e pericoli nonché norme di comportamento, si rimanda al link del Consolato Generale d’Italia a Houston:
http://www.conshouston.esteri.it/Consolato_Houston/Menu/I_Servizi/Preparativi_uragani/.

Onde evitare possibili disagi, sarebbe opportuno programmare i viaggi verificando con il proprio Tour Operator il periodo e la situazione meteo delle zone da visitare (vedere anche Scheda alla voce “Sicurezza – Condizioni climatiche particolari”) e seguire attentamente le indicazioni diramate dalle Autorità dei singoli Stati. Si fa altresì presente che, in caso di emergenza, le locali Autorità e le strutture alberghiere possono imporre l’evacuazione dalle zone costiere a rischio. Gli oneri finanziari di trasferimento verso zone interne sicure, di alloggio in altre strutture ricettive, ed il rimpatrio anticipato in presenza di situazioni di maggiore gravità, non sono coperti dalle locali Autorità. Si consiglia pertanto di disporre di risorse finanziarie addizionali al budget allocato per il periodo di vacanza, al fine di poter far fronte ad eventuali ulteriori necessità logistiche e di anticipo del volo di rientro.

Inoltre, per informazioni aggiornate sugli incendi in California, si prega di consultare il sito:http://www.fire.ca.gov/.

Più in generale, si suggerisce, ogni qual volta si intraprenda un viaggio negli Stati Uniti, di verificare sempre preventivamente sui siti citati le condizioni meteorologiche dell’area di destinazione. Il clima americano, anche per la vastità del Paese, è soggetto infatti a mutamenti imprevisti anche molto marcati, in qualsiasi periodo dell’anno.

Si ricorda che – diffuse informazioni su fenomeni atmosferici in USA – sono riportate in tempo reale anche dal “National Weather Service” (www.weather.gov) e dal “National Oceanic and Atmospheric Administration” (www.noaa.gov). Suggerimenti e consigli per questo tipo di rischio si possono reperire inoltre consultando il FOCUS “Allarmi meteo” sulla homepage del presente sito.

Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo. Si raccomanda altresì – una volta in loco – di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo, etc.).

Si ricorda, infine, l’opportunità di consultare la guida predisposta dal Ministero della Salute al presentelink, nonché di sottoscrivere – prima della partenza – una assicurazione che copra eventuali spese sanitarie (anche per il rimpatrio o il trasferimento aereo in un altro Paese).

(si consulti anche voce “Sicurezza” della Scheda).

Sanità

In relazione a recenti notizie relative a casi di “paralisi flaccida” in California, il locale Dipartimento di Sanità Pubblica ha dichiarato che non sussiste – al momento – alcun motivo per un allarme sanitario.

Per approfondimenti in merito ai casi di meningite fungina da “Aspergillus fumigatus”, verificatisi in diversi Stati degli USA, si rimanda alla voce “Sanità” della Scheda.

http://www.viaggiaresicuri.it/index.php?322&no_cache=1&tx_ttnews%5Btt_news%5D=13249

Advertisements